Crea sito

Info

pay3Questo sito ha prevalentemente uno scopo divulgativo e mira ad approfondire interessanti aspetti storici e culturali della filatelia attraverso una minuziosa analisi filografica ed iconografica dei francobolli, con la speranza che tutto ciò possa incuriosire i neofiti, i collezionisti e in generale gli amanti della storia postale. Si terrà conto in particolare delle novità filateliche dei vari paesi, ma anche delle vecchie emissioni e dei francobolli del periodo classico e antico, senza trascurare le curiosità e i particolari più interessanti degli esemplari qui trattati.

Inoltre sono appassionato di FDC (Buste Primo Giorno), le colleziono e le realizzo a mano in varie teniche, specialmente a matita, matite colorate e pastelli. Qui potrete avere l’opportunità di visionare alcuni esemplari da me eseguiti.

// ]]>
Per qualsiasi suggerimento, informazione, condivisione di notizie:
[email protected]

I post, gli articoli, i testi di questo blog sono opera di ©filateliastamp

Protected by Copyscape Unique Content Checker

Le pagine relative al catalogo prime emissioni presentano i primi francobolli emessi nei vari paesi nel corso di circa 170 anni di storia: lo scopo è quello di attuare una classificazione di questi esemplari originari in modo da poter evidenziare l’evoluzione stilistica, tecnica e figurativa che abbiamo avuto nella realizzazione dei primi valori emessi da differenti amministrazioni postali (work in progress).

Filateliastamp rappresenta uno spazio filatelico gestito da un collezionista che occasionalmente e in maniera non professionale mette a disposizione  le eccedenze delle proprie collezioni e i francobolli appartenenti a collezioni a cui non sono più interessato. Le vendite di questi francobolli sono finalizzate all’acquisto delle mancoliste delle mie collezioni. I francobolli sono esemplari di ottima qualità, fedeli alla descrizione, corredati da foto e proposti a prezzi veramente interessanti. Gli annunci sono collegati ai link del mio spazio-vendita sul portale collezionistico di Delcampe click here

IL MERAVIGLIOSO MONDO DEI FRANCOBOLLI: UNA SINTESI INTRODUTTIVA

 FRANCO – libero da spesa     BOLLO – annullamento

Sono questi i due termini chiave che caratterizzano un rettangolino di carta pregommata con i lati di pochi millimetri di lunghezza, usato come carta valore per il pagamento anticipato della posta. Un’innovazione rivoluzionaria nel campo del sistema postale che prevede il pagamento della tariffa da parte del mittente al momento della spedizione, rendendo “franco” da spesa il destinatario. L’annullamento con un timbro prova l’avvenuto corso postale del francobollo e limita la possibilità di poterlo riutilizzare una seconda volta per una nuova spedizione.

Sebbene sia storicamente accertato l’uso di cartoline, buste, valori postali preaffrancati che possiamo senz’altro definire come importanti precursori del francobollo, la nascita del primo valore postale si deve all’inglese Sir ROWLAND HILL: i difetti, i disservizi, il drastico calo delle entrate erariali e le frodi di ogni genere che minavano il sistema postale britannico spinsero Hill a proporre nel 1837 una riforma globale che fu approvata dal parlamento inglese nel 1839, nonostante l’opposizione del tradizionalista e conservatore Post Office. Hill ebbe l’incarico di ideare il metodo migliore per assicurare al paese il pagamento anticipato della tariffa postale e il 6 maggio 1840 entrò in vigore ufficialmente il primo francobollo del mondo, l’ormai arcinoto PENNY BLACK, una valore di un penny di colore nero con l’effigie della regina Vittoria di profilo. Il primo francobollo del mondo venne emesso tenendo conto di un aspetto fondamentale: una tariffa unica pagata in anticipo indipendentemente dalla distanza della consegna per cui il calcolo della tariffa avveniva in base al peso e non più in base alla distanza. Nel 1848 HENRY ARCHER iniziò l’avventura pionieristica della perforazione meccanica come mezzo di separazione dei francobolli sul foglio, un metodo valido ancora oggi che portò alla creazione del tipico francobollo dentellato, ufficialmente emesso in Gran Bretagna a partire dal 1854. Il grande successo in termini di praticità e convenienza economica comportò l’immediata diffusione del francobollo che fu adottato dalle amministrazioni postali di altri paesi come la Svizzera e il Brasile nel 1843, gli Stati Uniti e le isole Mauritius nel 1847, la Francia, il Belgio e la Baviera nel 1849 e così via.

Con la rapida diffusione del francobollo nel mondo nacque anche il fenomeno del collezionismo, la FILATELIA. Il termine, coniato dal giornalista e collezionista francese GEORGES HERPIN nel 1864, deriva dal greco “filos” (amante) e “atelia” (franchigia nel senso di esenzione dall’imposta) e sta ad indicare la pratica del collezionismo e della classificazione delle carte e dei valori postali. Il francobollo viene così visto non solo come una contromarca emessa da una amministrazione postale, bensì un piccolo oggetto artistico di valore meritevole di essere collezionato e preservato con cura.

 

Recent Entries

Archives

Pagine

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License. Protected by Copyscape Online Plagiarism Tool Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale o una testata giornalistica, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita.

filateliastamp è pubblicato sotto una licenza Creative Commons. E' vietato copiare gli articoli su altri siti o blog. E' ammessa la citazione parziale dei testi a condizione di attribuire e linkare la fonte a filateliastamp.

L'autore non si dichiara responsabile dei commenti lasciati nel blog dai vari visitatori. I commenti dal contenuto non idoneo alla pubblicazione verranno rimossi. I contenuti nei commenti e nei post non costituiscono dei pareri di consulenza professionale in quanto l'autore scrive a titolo personale in base ai propri studi, alle proprie ricerche ed analisi, alla propria esperienza.