LA GENESI FILATELICA NEGLI U.S.A.

La “rivoluzione” del sistema postale inglese del 1840 ebbe notevoli ripercussioni a livello internazionale soprattutto negli U.S.A., un paese in via di sviluppo e solitamente molto attento ai cambiamenti e alle innovazioni che avvenivano in Europa in quel periodo. Durante il ventennio 1829-1849, con i presidenti Andrew Jackson, John Tyler e James Knox Polk, l’America stava andando incontro a cambiamenti strutturali determinanti: l’espansione territoriale verso ovest e verso sud, il grande incremento della rete ferroviaria e dell’immigrazione europea, lo sviluppo economico in un clima di piena rivoluzione industriale ponevano gli Stati Uniti in una posizione estremamente importante nello scacchiere mondiale accanto alle grandi potenze occidentali europee. In questo contesto le ex-colonie britanniche del New England non rimasero certo indifferenti agli evidenti miglioramenti che la riforma di Rowland Hill aveva apportato al sistema postale del Regno Unito con l’introduzione del francobollo. Proprio nella città di New York un corriere privato che si occupava della consegna locale della posta tramite corriera, Alexander M. Greig, ebbe la tempestiva intuizione di istituire il 1° febbraio 1842 il City Despatch Post ovvero un servizio di distribuzione della corrispondenza che veniva affrancata con bolli postali per il pagamento anticipato della tariffa. In quel periodo era diffuso anche il New York Penny Post, un sistema molto simile a quello di Greig perché prevedeva il pagamento anticipato della posta attraverso timbri postali apposti sulle buste prepagate. I “Courrier stamps” del 1842 possono essere considerati senz’altro i primi francobolli emessi negli U.S.A. (pur trattandosi di un’emissione privata locale) e i primi esemplari di valori postali prepagati emessi in un paese al di fuori del Regno Unito. Il francobollo del City Despatch Post di New York presenta le seguenti caratteristiche tecniche: non dentellato, stampa calcografica nero su grigio in fogli di 42 esemplari, effigie del primo presidente degli Stati Uniti George Washington, il valore di 3 cents e le diciture CITY DESPATCH POST e THREE CENTS. Frequente è l’annullo su busta con timbro circolare rosso CITY DESPATCH POST N.Y. , data e ora e  con timbro riquadrato rosso FREE.

Il governo americano si destò dal suo torpore di fronte agli innumerevoli vantaggi che l’impresa di Greig stava arrecando al sistema postale newyorkese, per cui acquistò il servizio ribattezzandolo United States City Despatch Post e la distribuzione locale sotto la nuova gestione iniziò il 16 agosto 1842. A settembre abbiamo la prima emissione governativa di esemplari in diverse tonalità  cromatiche (blu, verde, rosa…) con la nuova dicitura UNITED STATES CITY DESPATCH POST per dare una connotazione ufficiale al servizio postale di corriera di New York. Gli annulli di colore rosso più frequenti sono PAID, U.S. in cornice ottagonale e il timbro circolare U.S. CITY DESPATCH POST con data e ora.

Il sistema postale statunitense aveva comunque tariffe troppo alte e complesse, occorreva quindi una riforma strutturale per dare la possibilità a tutti gli americani di poter usufruire di un servizio essenziale in un paese in costante espansione e con potenzialità enormi ancora da sfruttare: nel marzo 1845 il Congresso stabilì la tariffa unica e ridotta di 5 cents per distanze fino a 500 km relativa a una lettera di ½ oncia di peso (il decreto entrò in vigore il 1° luglio successivo), ma non furono attuati provvedimenti circa l’emissione ufficiale di bolli “nazionali” poiché prevalevano ancora una concezione conservatrice e burocratica legata ad antiche abitudini e una concezione fortemente federalista atta a non limitare l’autonomia decisionale dei singoli stati. Cosicché, per iniziativa dei direttori di posta di 11 città americane (specialmente del New England e dell’East Coast), nel 1845-46 furono realizzate delle emissioni provvisorie locali (Postmaster’s Provisional Issues) con francobolli stilisticamente grossolani e “primitivi” e con tirature limitate che li rendono oggi piuttosto costosi sul mercato.

Forte dell’esperienza avuta con il City Despatch Post, New York fu la prima città ad emettere francobolli “provvisori” grazie al direttore di posta Robert H. Morris (14 luglio 1845): l’esemplare di 5 cents nero su grigio, non dentellato, stampa calcografica in fogli di 40, incisione e stampa a cura della ditta Rawdon-Wright-Hatch, effigie di George Washington tratta dalla pittura ad olio dell’artista Gilbert Stuart, le diciture NEW YORK POST OFFICE e FIVE CENTS. In seguito fu prevista la stampa su carta in differenti colori. I N.Y. Provisional stamps sono senza dubbio gli esemplari stilisticamente più raffinati e meglio eseguiti e furono largamente usati nel periodo luglio 1845-gennaio 1847. Per la precisione, una tiratura di 143.600 pezzi di cui circa 5500 sono giunti ai nostri giorni e tra questi 500 sono senza annullo. Caratteristici sono gli annulli di colore rosso PAID  e il timbro circolare NEW YORK con data e valore facciale. Dopo il primo giorno di vendita, fu deciso di porre sui francobolli le iniziali autografe di Morris e dei suoi collaboratori in rosso per evitare possibili tentativi di contraffazione (RHM, ACM, MM).

Un’altra importante città si apprestava a realizzare valori provvisori nel mese di luglio 1845, Baltimora nello stato del Maryland, con il direttore di posta James M.Buchanan che patrocinò l’emissione di francobolli adesivi e buste pretimbrate. I francobolli hanno un formato rettangolare con i lati superiore e inferiore fortemente allungati, le diciture nero su carta bianca o bluastra consistenti nella firma autografa James M. Buchanan e nel valore di 5 Cents. o 10 Cents. (doppia tariffa per distanze superiori a 500 km), la stampa in fogli di 12 (9 da 5c. e 3 da 10c.). Le buste con il timbro impresso a mano in blu o rosso presentano spesso come tipologia la medesima firma con la dicitura PAID e il valore numerale cerchiato. Sulla corrispondenza il timbro circolare BALTIMORE Md. con data. Da notare che il direttore di posta in questione era il cugino dell’allora Segretario di Stato James Buchanan Jr. (sotto la presidenza di Polk) che sarà poi presidente degli U.S.A. nel 1857.

Nel 1845, a New Haven nel Connecticut, il direttore di posta Edward A. Mitchell promosse l’emissione di buste pretimbrate con un bollo impresso a mano completo ed esaustivo dal punto di vista delle informazioni: esemplari rari, colori rosso o blu, nella cornice le diciture POST OFFICE / NEW HAVEN. CT. / 5 / PAID. , la firma autografa a penna del postmaster E.A.Mitchell seguita da P.M.

Stilisticamente significativi e discretamente eseguiti sono i francobolli provvisori di Providence (Rhode Island) del 1846, emessi dal direttore Welcome B. Sayles, calcografia in fogli di 12 (11 pz. da 5c. e 1 da 10c.), colore grigio-nero e non dentellati, 2 valori, cornice ovale con diciture POST OFFICE / PROV.R.I. /  FIVE o TEN CENTS , motivi decorativi ai margini esterni della vignetta. Rispetto agli altri Provisionals, numerosi risultano gli esemplari nuovi anche in fogli interi per cui quelli usati su lettera hanno una maggiore valutazione. Caratteristici gli annulli rossi PAID con il valore numerale e il timbro circolare PROVIDENCE R.I. con data.

La città di Alexandria, adagiata sul fiume Potomac nello stato della Virginia a pochi km da Washington, fu protagonista di un’importante emissione provvisoria nell’estate del 1846 grazie al direttore di posta Daniel Bryan. Gli esemplari in questione furono stampati due alla volta perlopiù su carta color cuoio, formato circolare con bordo contornato da piccole stelle, la dicitura anch’essa circolare ALEXANDRIA*POST OFFICE.*, al centro PAID e il valore facciale 5. Tiratura limitatissima, specie per i francobolli stampati su carta blu-grigiastra di cui rimane un rarissimo ed unico esemplare al mondo, il celebre Alexandria Blue Boy con annullo nero PAID posto su una lettera del 25 novembre 1847 spedita a Richmond. Il “Virginia Cover” è in realtà una lettera d’amore facente parte di una corrispondenza segreta tra due innamorati cugini di 2° grado, James W. Hooff e Jannett H. Brown: come indicato sul retro della lettera, tutte le missive dovevano essere bruciate ma fortunatamente Miss Brown ne conservò una che fu ritrovata nel 1907 dalla figlia maggiore di quest’ultima e in seguito venduta a un commerciante di francobolli per 3000 US$. Nel 1981 il Blue Boy fu venduto per una cifra di 1 milione di dollari dalla casa d’aste svizzera di David Feldman. In generale, caratteristici sono gli annulli di colore rosso PAID, il 5 riquadrato indicante il valore facciale e il timbro circolare ALEXANDRIA D.C. o Va. con data. Occorre precisare che nel 1846 Alexandria faceva ancora parte del District of Columbia, ma un referendum popolare decretò il ritorno della città nello stato della Virginia proprio nel periodo dell’emissione provvisoria, per cui prima del mese di marzo 1847 la corrispondenza veniva annullata con timbro D.C.

A Brattleboro, la città più antica dello stato del Vermont, l’emissione dei Provisionals fu realizzata dal direttore di posta Dr. Frederick N. Palmer nell’estate del 1846. L’esemplare non dentellato ha una forma marcatamente rettangolare, incisione e calcografia a cura di Thomas Chubbuck, stampato su carta spessa color cuoio in fogli di 10. Il soggetto presenta le iniziali autografe di Palmer F.N.P.  in cornice, le diciture BRATTLEBORO. VT. , P.O. laterali, il valore 5 CENTS. La bassa tiratura rimane ancora sconosciuta, circa 500 pezzi furono utilizzati fino a luglio 1847 e solo poche decine sono gli esemplari sopravvissuti e perlopiù fortemente assottigliati. Gli annulli caratteristici di color rosso PAID e il timbro circolare BRATTLEBORO Vt. con data.

Nella città di Annapolis (Maryland) l’emissione provvisoria consisteva in buste pretimbrate ovvero un valore postale impresso a mano direttamente sulla corrispondenza. Il cosiddetto Post Office Eagle era quindi un francobollo stampato a mano del valore di 5 (1846) o 2 cents, color rosso carminio o blu, il bollo a doppio cerchio con al centro l’aquila simbolo della città e la dicitura circolare POST OFFICE ANNAPOLIS Md. , accanto il valore numerale e la dicitura PAID o FREE impressi con l’inchiostro dello stesso colore. Questo bollo veniva spesso usato anche per sigillare la chiusura delle lettere. Le poche buste viaggiate ad Annapolis con il caratteristico Post Office Eagle del ‘46 hanno una valutazione piuttosto alta sul mercato filatelico.

Anche nella città di Boscawen, New Hampshire, nel 1846 furono previsti bolli impressi a mano sulle lettere, di colore blu su carta giallastra, dicitura PAID 5 CENTS, molto rari e caratterizzati da uno stile piuttosto essenziale. Il direttore di posta che realizzò i provisionals di Boscawen era Worcester Webster, cugino del senatore Daniel Webster che fu Segretario di Stato nel 1841 e nel 1850-52. Molto interessanti risultano anche gli “stampless covers” del 1847-49 con la medesima dicitura in rosso o blu e il timbro circolare BOSCAWEN NH con data.

A Lockport, contea del Niagara nello stato di New York, nel 1846 i francobolli furono stampati uno alla volta in rosso su carta grezza color cuoio, cornice doppia ovale con dicitura LOCKPORT N.Y. / PAID / 5 e annullo con croce scritti a penna di color nero. Caratteristico il timbro postale circolare sulla corrispondenza LOCKPORT N.Y. e data di colore rosso. Stile essenziale e “primitivo” anche per questi esemplari.

Nell’estate 1846 anche la città di Millbury, nello stato del Massachusetts, ebbe i suoi francobolli grazie al direttore di posta Asa Holman Waters, stampati uno alla volta in nero su carta bluastra, cornice a doppio tondo con il ritratto riconducibile quasi sicuramente a George Washington, le diciture POST OFFICE***PAID 5 cts.***. Come nel caso degli esemplari di Boscawen e Baltimora, non appare il nome della città di riferimento. Tipico è il timbro postale in rosso come annullo MILLBURY Ms. con data. Questi provisionals sono piuttosto rari con circa 18 esemplari esistenti di cui 3 su frammento.

L’unico stato non appartenente al versante orientale degli U.S.A. che ebbe un’ emissione provvisoria fu il Missouri con la città di St. Louis nel novembre 1845. Il postmaster John M. Wimer realizzò ben tre valori, 5c.-10c.- 20c., poiché molta corrispondenza veniva inviata su distanze che superavano le 300 miglia. I St.Louis Bears furono stampati in fogli di 6 (inizialmente 3 da 5c.+ 3 da 10c.), nero su carta grigio-verde (1845), grigio-lilla e bluastra (1846); design, incisione e stampa calcografica di J.M. Kershaw; esemplari rari sul mercato, tiratura di circa 1000 fogli nel 1845-46; il soggetto presenta lo stemma circolare del Missouri con i caratteristici due orsi e il motto UNITED WE STAND DIVIDED WE FALL, su un nastro ondulato il motto latino SALUS POPULI SUPREMA LEX ESTO, infine il valore numerale e le diciture SAINT LOUIS e POST OFFICE. Annulli frequenti  sono i tratti neri scritti a penna, il timbro circolare rosso St.LOUIS Mo. con data e la dicitura PAID.

Il servizio di distribuzione postale a New York ebbe un grande successo e si dimostrò efficace e attendibile sotto tutti i punti di vista, pertanto il 3 marzo 1847 il Congresso decretò ed autorizzò la realizzazione di un’emissione generale di valori governativi che avrebbe dovuto invalidare ufficialmente (ma non ufficiosamente) i Provisionals del 1845-46. Il Postmaster General degli Stati Uniti Cave Johnson affidò l’incombenza alla premiata ditta RW&H che si era ben distinta nella realizzazione dei Provisionals newyorkesi, quindi design, incisione su tavole d’acciaio anziché rame e stampa calcografica in fogli di 200 esemplari furono le caratteristiche principali di questa nuova produzione. Sotto la presidenza del democratico James Knox Polk, durante la guerra contro il Messico nel Texas, in un periodo in cui più forte era il dualismo e la contrapposizione tra il nord ricco ed industrializzato e il sud agricolo e schiavista, il 1° luglio 1847  a New York City ci fu l’emissione e la messa in vendita dei primi francobolli “nazionali”, 2 valori di 5c. e 10c., la cui distribuzione fu in seguito estesa alle altre città americane. Il valore di 5c. rosso-marrone presenta l’effigie di Benjamin Franklin in un medaglione da un disegno di Longacre, le diciture POST OFFICE e FIVE CENTS, agli angoli U S e 5, ai margini esterni del medaglione un motivo ornamentale con foglie. Il valore di 10c. nero ha la stessa tipologia stilistica, nel medaglione l’effigie di George Washington da un dipinto di Stuart, agli angoli inferiori il valore espresso con il numero romano X. L’esemplare di 5c. rappresentava la tariffa minima per la spedizione di una lettera con un peso inferiore a 1 oncia e una distanza fino a 300 miglia. La tiratura importante e il notevole  successo riscontrato tra il pubblico con oltre 4 milioni e mezzo di esemplari venduti danno a questi francobolli quotazioni non altissime allo stato di usato, mentre più alta è la valutazione dei valori nuovi. L’efficienza e i miglioramenti riscontrati nel servizio postale americano comportò la riduzione della tariffa minima a 3 cents e conseguentemente ci fu una nuova emissione il 1° luglio 1851 che invalidò i francobolli del ’47. Una curiosità non di poco conto: il personaggio effigiato nel valore di 5c. (il noto scienziato, inventore, politico, uno dei padri fondatori della carta costituzionale americana) fu anche direttore di posta a Philadelphia nel 1737, vice-direttore del Nord America sotto l’amministrazione postale parlamentare britannica nel 1753 e infine il primo Postmaster General degli U.S.A. nel 1775-76.

Questa voce è stata pubblicata in USA 1842-1866 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.