CONSUMO RESPONSABILE E RICICLAGGIO DEI RIFIUTI

La posta spagnola ha emesso due francobolli relativi al tema valori civici e incentrati su due argomenti di grande attualità, il riciclaggio e il consumo responsabile.

Valori civici

11-02-2010

SPAGNA

Formato:   40,9 x 28,8 mm.

Metodo di stampa:   offset.

Autore:   Studio Jesus Sanchez.

Tematica:   valore civico.

Valore in euro:   1,00 (riciclaggio); 2,00 (consumo).

 

Il riciclaggio dei rifiuti risulta indispensabile perché offre la possibilità di recuperare materiali di scarto per riutilizzarli in un ciclo continuo e virtuoso. Tutto questo comporta dei vantaggi straordinari per la tutela dell’ambiente e la razionalizzazione della gestione dei rifiuti. Riciclare significa ridurre la quantità dei nostri rifiuti in un pianeta dove la crescita esponenziale della popolazione comporta il drastico accumulo di scarti da smaltire. Riciclare significa prevenire lo spreco e il consumismo indiscriminato, significa ridurre il consumo di materie prime con la conseguente riduzione dello spreco energetico e dell’emissione di gas serra. In questi ultimi anni il tema del riciclaggio e della raccolta differenziata è diventato centrale poiché è ormai generalizzata la convinzione che le discariche e gli inceneritori non possono da soli risolvere il problema dello smaltimento dei rifiuti. In questo contesto è importante sensibilizzare ed educare le persone, i consumatori, i produttori alla prevenzione, al riciclaggio, all’uso di materiali biodegradabili e al graduale abbandono di materiali e imballaggi inquinanti. Legno, vetro, carta, cartone, plastica, alluminio, gomma, tessuti, materiale organico sono tutti materiali riciclabili che possono essere raccolti separatamente e rielaborati per un nuovo utilizzo. Spetta ai governi dei vari paesi incentivare ed incoraggiare la pratica del riciclaggio e della raccolta differenziata, ma al momento la maggioranza di essi sono lontani dai parametri ottimali per un’efficace pratica delle tecniche di riciclaggio. Per evitare che il nostro pianeta diventi un immenso deposito di pattumiera a cielo aperto, sarà sempre più indispensabile applicare una normativa ferrea e risolutiva su tale questione affinché il riciclaggio dei rifiuti diventi una politica prioritaria in molti paesi per la salvaguardia dell’ambiente che ci circonda.

 

Il consumo responsabile si lega strettamente al tema del riciclaggio dei rifiuti: limitare i consumi e gli sprechi, rispettare l’ambiente, cambiare le abitudini sono tutti aspetti determinanti il cosiddetto consumo critico. Il consumatore critico e responsabile è colui che prende coscienza del problema e decide consapevolmente di limitare il consumo eccessivo e di scegliere sul mercato solo i prodotti che offrono garanzie in termini di tutela ambientale e di rispetto dei diritti dei lavoratori e dei problemi del Sud del mondo. In altre parole si tratta di boicottare la produzione di quelle multinazionali che non hanno scrupoli ad inquinare l’ambiente, a finanziare il traffico di armi e i governi dispotici e corrotti, a sfruttare la manodopera del terzo mondo, ad utilizzare OGM e ingredienti insalubri al fine di realizzare ingenti e facili profitti.

Soggetto:   il francobollo dedicato al riciclaggio invita i consumatori con un laconico ricicla: l’oggetto in questione è ovviamente la carta della corrispondenza con in evidenza le tre frecce del simbolo internazionale per i materiali riciclabili. L’esemplare dedicato al consumo responsabile è caratterizzato da una carta di credito chiusa in un barattolo di vetro con un lucchetto e la frase metti un tappo al consumo.

Considerazioni:   esemplari semplici e diretti che rendono immediatamente comprensibile il messaggio che si intende trasmettere. Un plauso all’amministrazione postale spagnola per questa lodevole emissione.

Sul tema della tutela ambientale vedere anche   http://filateliastamp.altervista.org/?p=80

Questa voce è stata pubblicata in Spagna, valori civici e tutela ambientale e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.