LA GIAMAICA E LE EMISSIONI COLONIALI DELL’ETA’ VITTORIANA

La Giamaica ha un primato non di poco conto nel panorama della storia postale coloniale in quanto è stata la prima colonia britannica a istituire un proprio servizio postale sul territorio nell’ottobre 1671 grazie all’iniziativa del governatore Lynch e del direttore di posta Gabriel Martin che si era insediato nella vecchia capitale spagnola St. Jago de la Vega (Spanish Town). L’isola era stata infatti strappata agli spagnoli nel 1655. A seguito dell’insistenza del governo inglese di migliorare l’efficienza della posta giamaicana fu introdotto l’uso dei francobolli per il recapito della corrispondenza ordinaria che iniziò nel maggio 1858 con i valori del Regno Unito: gli esemplari presentano i tipici annullamenti su lettera predisposti per le varie località dell’isola caraibica (i codici identificativi delle città di destinazione espressi in annulli numerali o annulli formati da una lettera e da numeri come per esempio A01 per la capitale Kingston). Nello stesso anno furono emessi 3 valori fiscali con l’effigie della regina Vittoria e già nel 1855-57 erano stati emessi dei bolli fiscali per i diritti doganali, ma il loro uso per posta risulta piuttosto raro.

La fine della schiavitù nel 1834 e le crescenti rivendicazioni di una maggiore autonomia politica per promuovere l’autogoverno dell’isola unitamente alle rivendicazioni di natura sociale e sindacale per la concessione di maggiori diritti ai lavoratori e ai braccianti neri delle piantagioni di canna da zucchero e di caffè favorirono indirettamente una riforma postale a livello locale per cui fu istituita un’amministrazione autonoma da quella britannica con il potere di emettere francobolli propriamente giamaicani. L’incarico di produrre i nuovi valori fu affidato alla ditta londinese di De La Rue e la nuova effigie della regina Vittoria (Diadem IV large head) probabilmente fu opera del noto incisore Jean-Ferdinand Joubert de la Ferté. L’effigie è caratterizzata da un diadema formato da foglie di alloro, il profilo è volto a sinistra, i riquadri, le cornici e gli ornati sono differenti per ogni valore, il valore facciale è espresso in lettere e la dicitura jamaica postage rappresenta l’elemento distintivo fondamentale per questa serie di 5 valori emessi il 23 novembre 1860. Gli esemplari tipografici di 1d blu chiaro, 2d rosa, 4d arancio marrone, 6d violetto, 1sh giallo marrone furono stampati su fogli di 240 divisi in 4 blocchi di 60, dentellatura 14 e carta filigranata con un ananas che rappresenta il frutto tipico dell’isola. Il 3d verde risale al 1863 e presenta la stessa tipologia del valore da 1 sh. La serie giamaicana non fu immune da critiche all’epoca della sua emissione non tanto per la resa qualitativa, piuttosto per il risultato estetico in quanto l’effigie e la struttura decorativa risultavano non molto conformi ai rigidi canoni previsti per la realizzazione dei francobolli recanti l’immagine della sovrana.

Nonostante tutto, questa serie risultò longeva perchè fu riproposta nel 1870-72 con l’aggiunta dei nuovi valori complementari da ½d, 2sh e 5sh, gli ultimi due noti anche con dentellatura 12 ½, in tutto 9 esemplari con filigrana corona CC (crown colonies). Ancora nel 1883 11 francobolli con filigrana corona CA (crown agents) e nuove cromie per alcuni valori. Infine l’emissione del 1905, durante il regno di Edoardo VII, con 11 esemplari che presentano la filigrana corona CA multipla e altre gradazioni di colore. Importante è la varietà del valore da 1 sh. marrone dove nel foglio di emissione è presente un esemplare recante la S di shilling simile al simbolo del dollaro.

Nel 1889 la svolta con una nuova serie di francobolli che presentano un design differente: l’effigie della regina questa volta con la corona è più piccola ed è racchiusa in un doppio cerchio, la cifra del valore nella cornice ottagonale è ben evidente, la dicitura postage & revenue sta ad indicare il doppio uso postale e fiscale. Gli esemplari di 1d lilla, 2d verde, 2 ½ lilla e blu hanno sempre la dentellatura 14 e la filigrana corona CA.

Nel maggio 1900 fu emesso il primo francobollo figurativo della Giamaica, 1d rosso o rosso e nero (1901) con filigrana corona CC e dentellatura 14. Il soggetto raffigura le cascate di Llandovery, una località a nord dell’isola nella parrocchia civile di Saint Ann, e il francobollo fu programmato inizialmente per commemorare l’ingresso della Giamaica nell’Imperial Penny Post nel 1889, ma l’emissione avvenne troppo tardi. Tiratura superiore a 5 milioni di copie e anche per questo valore fu previsto l’uso fiscale come marca sulle ricevute.

Questa voce è stata pubblicata in first issue stamps, Giamaica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.