Crea sito

IL NOBEL ALL’UNIONE EUROPEA CHIUDE L’ANNO FILATELICO 2012

Le ultime tre emissioni dell’anno 2012 hanno visto come protagonisti un’istituzione italiana, una manifestazione folcloristica e un prestigioso premio internazionale:
last12i N.A.S. , Nuclei Antisofisticazioni e Sanità dell’Arma dei Carabinieri, festeggiano il cinquantesimo anniversario della loro istituzione che avvenne il 15 ottobre 1962. Il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute è inquadrato nel Comando Divisione Unità Specializzate alle dipendenze del Ministero della Salute e ha il compito appunto di tutelare la salute pubblica attraverso la vigilanza e l’attività investigativa relativamente al rispetto della normativa igienico-sanitaria nel settore alimentare e farmaceutico. Il francobollo emesso il 29 novembre presenta il classico simbolo dell’Arma, la fiamma interamente di colore bianco in riferimento all’unità specializzata in questione;  la ‘Ndocciata è una manifestazione storico-religiosa della città di Agnone in provincia di Isernia. Come nel caso delle Fracchie, la ‘Ndocciata rappresenta un rito religioso incentrato sul fuoco e in questo caso la processione si svolge il 24 dicembre per celebrare la Natività attraverso enormi torce a raggiera. Il francobollo emesso il 7 dicembre evidenzia i tipici costumi dei portatori delle fiaccole con il campanile della chiesa di S. Antonio;  infine l’anno “filatelico” si chiude il 10 dicembre con l’emissione del francobollo dedicato al Premio Nobel per la Pace conferito all’Unione Europea per il suo impegno nella promozione dei valori della pace, dei diritti umani e della democrazia nel vecchio continente.

L’anno filatelico da poco concluso non ha preso in considerazione alcuni personaggi ed eventi che a mio parere avrebbero meritato l’emissione di valori commemorativi e celebrativi, ma sottolineo il fatto che quest’ultima considerazione ha un valore puramente soggettivo e quindi del tutto opinabile:

geinaudi– il centenario della nascita di Giulio Einaudi nato a Dogliani il 2 gennaio 1912. Il 2 luglio 2012 è stato emesso il francobollo celebrativo dedicato al padre Luigi ex-Presidente della Repubblica, nessun dentello invece per il noto editore fondatore nel 1933 dell’omonima casa editrice torinese che rappresenta tutt’oggi un pezzo importante della storia dell’editoria italiana.

su12– il centenario dell’istituzione del Suffragio Universale Maschile sancito con la Legge Elettorale del 30 giugno 1912 sotto il 4° governo di Giovanni Giolitti. Si tratta del primo passo importante che porterà l’Italia al compimento del principio secondo il quale tutti i cittadini maggiorenni hanno diritto al voto (suffragio universale maschile e femminile del 1946).

emorante– il centenario della nascita della scrittrice Elsa Morante nata a Roma il 18 agosto 1912. Accanto ai francobolli commemorativi su Pascoli e Primo Levi, indubbiamente anche l’autrice de L’isola di Arturo avrebbe meritato un dentello per i riconoscimenti avuti dalla critica letteraria che l’annoverò tra i più grandi romanzieri del secondo dopoguerra.

garibaldi-fer– il 150° anniversario della Battaglia dell’Aspromonte avvenuta il 29 agosto 1862 tra i garibaldini e i bersaglieri del colonnello Pallavicini. In quell’occasione lo stesso Garibaldi fu ferito a una gamba durante lo storico scontro fratricida inerente alla spinosa Questione Romana. Si tratta comunque di un evento importante della vita dell’eroe dei due mondi nel quadro della storia risorgimentale dopo il biennio rivoluzionario.

mantonioni– il centenario della nascita del regista Michelangelo Antonioni nato a Ferrara il 29 settembre 1912, sicuramente uno dei più grandi registi della storia del cinema con film memorabili come La Notte, L’eclisse, Il deserto rosso, Blow-Up.

emattei– il cinquantenario della morte di Enrico Mattei avvenuta a Buscapè il 27 ottobre 1962 a seguito di un misterioso incidente aereo. La mancata realizzazione di un francobollo dedicato al fondatore dell’ENI può essere spiegata dal fatto che nel 2006 fu emesso un francobollo commemorativo in occasione del centenario della nascita.

diabolik– il cinquantenario dell’uscita nelle edicole del primo numero del fumetto tascabile Diabolik (1° novembre 1962), serie creata dalle sorelle Giussani, ad oggi ancora uno dei fumetti più conosciuti e venduti in Italia nonostante la crisi che ha investito il settore dei comics ormai da molti anni. Nel 2009 fu emesso il foglietto dedicato ai fumetti italiani nella giornata del collezionismo con i valori relativi a Coccobill, Lupo Alberto e appunto Diabolik.

Infine occorre ricordare l’assoluta mancanza di emissioni celebrative italiane relativamente a due manifestazioni sportive molto importanti che hanno avuto luogo nel corso del 2012, mi riferisco al Campionato Europeo di Calcio di Polonia-Ucraina e ai Giochi Olimpici di Londra.

GIOVANNI PAOLO, PRIMO LEVI E GLI OSSERVATORI ASTRONOMICI

In occasione della manifestazione filatelica Romafil abbiamo avuto ben sei emissioni tra il 12 e il 14 ottobre 2012: il francobollo celebrativo dedicato al centenario della fondazione del C.N.G.E.I. (Corpo Nazionale Giovani Esploratori ed Esploratrici Italiani), l’associazione scout fondata da Carlo Giovanni Colombo e ispirata ai principi e al metodo educativo dello scautismo di Robert Baden-Powell. Per l’emissione annuale relativa alla Giornata della Filatelia sono stati presentati 5 francobolli che raffigurano l’iter creativo e produttivo della carta valore postale attraverso l’elaborazione del programma filatelico da parte della Consulta presieduta del Ministro dello Sviluppo Economico, la decretazione ufficiale che autorizza l’emissione, l’ideazione grafica da parte dei bozzettisti, la valutazione da parte della Commissione Filatelica ed infine la produzione tramite stampa.
 Per il Natale 2012 è stato scelto come soggetto laico un albero di natale luminoso e stellato su sfondo rosso, mentre il soggetto religioso è rappresentato da un dipinto del XV secolo del Pastura raffigurante il Presepe con i Santi Giovanni Battista e Bartolomeo. Per la serie tematica Made in Italy abbiamo il valore dedicato al centenario della fondazione della Guzzini e il mosaico di francobolli dedicato a 5 località italiane rappresentative dell’Arte della Ceramica.

 Il 17 ottobre 2012 è stato emesso il valore dedicato al centenario della nascita di Giovanni Paolo I, il “Sorriso di Dio”, pontefice nel 1978 per soli 33 giorni, l’ultimo Papa di nazionalità italiana che lasciò un’impronta indelebile nei cuori dei fedeli nonostante il suo breve pontificato. Nato a Forno di Canale (BL), fu nominato vescovo di Vittorio Veneto nel 1958 da Giovanni XXIII, Paolo VI lo nominò Patriarca di Venezia nel 1969 e in seguito cardinale nel 1973. Fu eletto Papa a larghissima maggioranza ed Albino Luciani scelse per la prima volta nella storia della chiesa un doppio nome in ossequio ai due pontefici precedenti che gli avevano sempre tributato comprensione e stima.

 Interessanti i due valori emessi il 22 ottobre e dedicati rispettivamente al 250° anniversario della fondazione dell’osservatorio astronomico di Brera a Milano e al bicentenario della fondazione dell’osservatorio astronomico di Capodimonte a Napoli. L’osservatorio astronomico di Brera è ubicato nell’omonimo palazzo milanese e l’anno della sua fondazione viene comunemente considerato il 1762 quando a Milano fu chiamato a dirigere il nascente osservatorio l’astronomo francese padre La Grange, ma già negli anni precedenti i padri gesuiti Giuseppe Bovio e Domenico Gerra avevano cominciato le attività di osservazione. Nel 1764 subentrò come nuovo direttore il noto astronomo e matematico Ruggiero Giuseppe Boscovich, già docente all’università di Pavia. L’osservatorio di Brera deve la sua fama internazionale anche per gli importanti studi su Marte effettuati da Giovanni Virginio Schiaparelli a partire dal 1877. Il francobollo presenta la Specola di Brera con la Cupola Zagar vista dall’orto botanico e la Galassia Vortice M51 scoperta da Charles Messier nel 1773. L’osservatorio astronomico di Capodimonte fu fondato nel 1812 quando sul trono di Napoli c’era ancora Gioacchino Murat, fu edificato sulla collina di Miradois vicino alla reggia borbonica di Capodimonte su progetto dell’astronomo Federico Zuccari, già direttore della Specola di San Gaudosio, e dell’architetto Stefano Gasse. L’edificio è in stile neoclassico e rappresenta il primo complesso architettonico costruito in Italia appositamente per ospitare un osservatorio astronomico. Qui operò come direttore nel 1912-32 il noto astrofisico Azeglio Bemporad. Il francobollo raffigura la facciata neoclassica dell’edificio con la Galassia ARP273 ossia una coppia di galassie a spirale interagenti che formano una rosa.

 Sempre il 22 ottobre è stato emesso il francobollo dedicato al bicentenario della nascita di Luigi Carlo Farini: nato a Russi (RA), fu soprattutto un valente medico e ricercatore scientifico, patriota costretto all’esilio per i moti insurrezionali nello Stato Pontificio ebbe in seguito importanti cariche politiche dopo il suo trasferimento a Torino sotto l’ala di D’Azeglio e Cavour. Durante il biennio rivoluzionario fu governatore provvisorio dei territori modenesi, parmensi, pontifici e delle province napoletane prima della formale annessione al Regno di Sardegna. L’ascesa politica dopo l’attività svolta durante i mandati di regio commissario nei territori liberati culminò con la nomina a presidente del consiglio alla fine del 1862, ma fu un’esperienza breve poichè fu costretto alle dimissioni a seguito di una malattia mentale.

 Nel quadro della serie tematica delle istituzioni italiane ecco un valore emesso il 23 ottobre dedicato alla Brigata Paracadutisti Folgorein occasione del 70° anniversario della battaglia di El Alamein in Egitto: la 185° Divisione Paracadutisti Folgore guidata dal generale Enrico Frattini si schierò nel settembre 1942 a difesa del settore meridionale della linea difensiva di El Alamein, i combattimenti iniziarono il 23 ottobre dove i paracadutisti mostrarono un coraggio e un valore encomiabili al punto che al momento della resa fu concesso dai britannici l’onore delle armi. Per questi fatti fu conferita all’eroica Divisione la medaglia d’oro al Valor Militare. Il francobollo mostra la base italiana Quota 33 presso il Sacrario Militare di El Alamein realizzato nel 1948 in onore dei caduti italiani, oltre ai due simboli della Brigata ossia il fulmine e lo stemma del corpo militare. Lo sfondo eccessivamente scuro mira a rappresentare un ambiente notturno in modo da risaltare i soggetti raffigurati sul francobollo, ma a mio parere questa soluzione cromatica tende a penalizzare la visibilità degli annullamenti sulla corrispondenza.

 Arriviamo ora alle emissioni di novembre: il francobollo celebrativo dell’81° Assemblea Generale dell’ INTERPOL che quest’anno si è svolta a Roma il 3-8 novembre 2012. L’assemblea si è occupata delle strategie organizzative ed operative dell’Organizzazione Internazionale di Polizia Criminale ed ha eletto come nuovo presidente per la prima volta una donna, la francese Mireille Balestrazzi. In passato Roma aveva già ospitato un’assemblea dell’organizzazione come ci ricorda il francobollo del 1954 che celebra la 23° assemblea e che raffigura l’Arcangelo Michele, patrono delle forze di polizia, dipinto da Guido Reni.                                    Il 5 novembre è la data di emissione del valore dedicato al cinquantenario dell’ ENEL, l’Ente Nazionale dell’Energia Elettrica, la seconda azienda in Europa fornitrice di energia elettrica. Con la legge del 1962 promossa da Aldo Moro, dal P.S.I. e dal 4° governo Fanfani si attuò la nazionalizzazione dell’energia elettrica. Dal 1992 l’ ENEL è una società per azioni e nel 1999 cessò il monopolio statale del mercato elettrico. Il 9 novembre è stato emesso il francobollo celebrativo dell’abbattimento delle barriere architettoniche. Un interrogativo appare legittimo circa il giorno di emissione dato che la 10° giornata nazionale dell’abbattimento delle barriere architettoniche (FIABADAY) è stata celebrata il 7 ottobre.

Infine il francobollo del 10 novembre commemora il 25° anniversario della morte del grande scrittore Primo Levi, ma anche in questo caso ritengo che sarebbe stato più opportuno emettere il valore l’11 aprile, data effettiva della scomparsa: di origini ebraiche, oltre che scrittore e poeta, fu un valente chimico, partigiano dopo l’8 settembre, fu arrestato dai fascisti e deportato nel campo di sterminio di Auschwitz. Questa terribile esperienza lo portò in seguito a scrivere due importanti bestsellers internazionali Se questo è un uomo (pubblicato inizialmente nel 1947 e in seguito nel 1958 da Einaudi)e La tregua (vincitore del Premio Campiello nel 1963). Il francobollo presenta come soggetto il ritratto di levi e un brano iniziale del suo romanzo più celebre, una commemorazione che in generale mi è sembrata un po’ tardiva se pensiamo che ci troviamo di fronte a uno dei più grandi esponenti della letteratura italiana del secondo dopoguerra.

TRA STORIA ANTICA E RECENTE: PONTE MILVIO E IL CONCILIO ECUMENICO

Il francobollo celebrativo dedicato al 150° anniversario del quotidiano Roma di Napoli è stato emesso il 10 settembre 2012: il 22 agosto 1862 uscirono in edicola le copie del primo giornale fondato nella nuova Italia appena unificata grazie all’iniziativa di un gruppo di mazziniani e garibaldini guidati dal primo direttore Pietro Sterbini e dall’editore Diodato Lioy. Il quotidiano fu battezzato con il nome della capitale nominale del Regno d’Italia che a quel tempo era ancora sotto lo Stato Pontificio e il motivo era il grande desiderio dei patrioti italiani, che avevano combattuto e sostenuto il biennio rivoluzionario, di coronare il sogno di dare all’Italia la città eterna come capitale. Dopo pochi giorni fallì in Aspromonte il tentativo garibaldino di realizzare questo sogno e occorreranno altri 8 anni per regolare i conti della questione romana. Il soggetto del francobollo autoadesivo consiste di due elementi significativi: il ritratto di Garibaldi mentre sbarca a Marsala dipinto da Girolamo Induno e la prima storica pagina del quotidiano. Forte è il richiamo storico del foglietto emesso congiuntamente a quello di Città del Vaticano il 13 settembre 2012 relativamente al 1700° anniversario della battaglia di Ponte Milvio combattuta tra le milizie di Costantino il Grande e quelle di Massenzio precisamente il 28 ottobre 312 d. C. Questa battaglia pose fine alla guerra civile e Costantino divenne l’unico imperatore d’occidente inaugurando un nuovo corso politico e religioso che si incentrava sulla protezione e sul sostegno del Cristianesimo nell’Impero Romano. Il foglietto propone l’affresco di Giulio Romano dei Musei Vaticani con la croce di Costantino recante il cristogramma e le iniziali di In Hoc Signo Vinces, con questo segno vincerai (si riferisce alla visione che Costantino ebbe prima della battaglia).
Il francobollo emesso il 21 settembre 2012 è inquadrato nella serie tematica Le Istituzioni e celebra il ventennale della D.I.A., la Direzione Investigativa Antimafia, creata per intensificare la lotta contro la criminalità organizzata attraverso un organismo interforze specializzato. Il soggetto del francobollo autoadesivo presenta i ritratti di tre giudici ispiratori di questo ufficio investigativo e caduti vittime di attentati mafiosi, Rosario Livatino, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, oltre all’emblema con il motto Vis Unita Fortior, l’unione fa la forza, in riferimento all’unione delle forze dell’ordine impegnate nella lotta contro la mafia.    Il 23 settembre 2012 è stato emesso il francobollo celebrativo del primo congresso italiano di chirurgia che si è svolto a Roma. Il soggetto pone in primo piano lo slogan unità e valore della chirurgia italiana e il simbolo dell’avvenimento raffigurante un uomo stilizzato composto dai ferri utilizzati in chirurgia.

Continua la serie tematica Parchi, giardini e orti botanici d’Italia con due valori da € 0,75 emessi il 28 settembre incentrati sugli orti botanici di Roma e Catania. L’Orto Botanico di Roma è situato nel parco di Villa Corsini sul Gianicolo e il francobollo raffigura la fontana dei Tritoni e uno scorcio del Palazzo Corsini alla Lungara. L’Orto Botanico di Catania è stato fondato nel 1858 dal monaco benedettino Francesco Tornabene Roccaforte e il dentello di riferimento presenta il caratteristico loggiato con le piante esotiche siciliane. Il 1° ottobre è la data di emissione di un francobollo relativo alla ricorrenza del 150° anniversario di un’istituzione italiana molto importante, la Corte dei Conti, il tribunale istituito con la legge n. 800 del 14 agosto 1862 con funzioni giuridiche di vigilanza e controllo sulle varie amministrazioni statali. C’è un importante precedente filatelico ovvero il valore del 1962 che celebra il centenario e che raffigura la statua di Cavour con una sua celebre citazione. Il francobollo autoadesivo monocromatico del 2012 riprende per certi aspetti questo soggetto: la statua del principale ispiratore dell’istituzione realizzata da Antonio Rossetti nel 1880 collocata nel cortile interno della sede romana.

Il 6 ottobre è la volta dell’emissione del dentello dedicato al centenario della costruzione della prima città giardino d’Italia, Cusano Milanino. La tipologia della città ideale a misura d’uomo e immersa nel verde iniziò in Inghilterra nel 1903 con Letchworth nei pressi di Londra, nove anni dopo fu edificata la cittadina alle porte di Milano grazie all’iniziativa della cooperativa guidata da Luigi Buffoli. Il francobollo presenta il progetto urbanistico originale e la Torre dell’Acquedotto, simbolo della città giardino in stile liberty. L’11 ottobre 2012 ricorre il cinquantenario dello storico Concilio Vaticano II, l’ultimo concilio ecumenico dei vescovi convocato da Papa Giovanni XXIII e che durò dall’11 ottobre 1962 al 7 dicembre 1965: si svolse in quattro sessioni all’interno della Basilica di San Pietro in Vaticano e si discusse principalmente sul ruolo della Chiesa Cattolica nel mondo moderno, sull’Ecumenismo e sull’ispirazione della Bibbia. Il francobollo celebrativo raffigura una sessione all’interno della basilica e i ritratti di tre pontefici: l’attuale Papa Benedetto XVI che ha celebrato la ricorrenza del cinquantenario, Giovanni XXIII e Paolo VI ossia i papi che hanno presieduto il concilio nel 1962-65.

ALIGI SASSU E L’EXPO 2015

Nel panorama delle emissioni filateliche estive del 2012 spicca in particolare quella del 17 luglio relativa al francobollo dedicato al centenario della nascita di Aligi Sassu, appartenente alla serie tematica “Il patrimonio artistico e culturale italiano”. Il grande artista di origine sarda nato a Milano nel 1912, famoso per i suoi cavalli e i colori accesi delle sue opere, viene ricordato in questo dentello non autoadesivo con un dipinto meraviglioso appartenente ad una collezione privata, la Battaglia di cavalieri del 1986, un’opera simbolica che riassume l’elaborato percorso artistico intrapreso a partire dal Futurismo. La filatelia italiana ha avuto l’onore di includere Sassu tra i realizzatori di un francobollo – in particolare l’esemplare emesso l’11 giugno 1980 per celebrare i Campionati europei di calcio che si svolgevano proprio in Italia – e ciò dimostra l’interesse e la considerazione di un grande personaggio della cultura italiana verso il mondo filatelico inteso come espressione artistica e creativa. Il giorno 17 luglio ricorre anche il 12° anniversario della morte avvenuta nell’isola di Maiorca in Spagna.
Il 19 luglio 2012 è la data di emissione dei 5 valori dedicati al turismo italiano ossia le quattro località di rilevanza turistica dedicate quest’anno a Baveno (VB) sul Lago Maggiore in Piemonte, alla celebre abbazia benedettina di Montecassino (FR) nel Lazio, a Maiori (SA) sulla costiera amalfitana in Campania, a Ustica (PA) l’isola vulcanica siciliana, infine il francobollo dell’ENIT l’ente turistico italiano relativo al manifesto storico propagandistico del 1955 che raffigura il David di Michelangelo, una rosa rossa e i costumi tradizionali del folclore italiano. Un elemento di novità è rappresentato dal fatto che i francobolli di questa storica serie relativamente alle località turistiche sono stati realizzati per la prima volta su carta autoadesiva e questo la dice lunga sull’evoluzione imperante degli autoadesivi nel quadro generale delle emissioni filateliche italiane. Stessa considerazione per i 9 francobolli del foglietto emesso il 21 luglio dedicato allo scudetto della Juventus nel campionato italiano di calcio di serie A 2011-12: tutti autoadesivi e con la vignetta raffigurante il nuovo stadio del club torinese al posto del consueto giocatore in azione con la casacca ufficiale.

 In agosto abbiamo avuto tre emissioni significative: l’EXPO 2015, la prima emissione dedicata all’Esposizione Universale che si terrà a Milano tra il 1° maggio e il 31 ottobre 2015 caratterizzata dal logo della manifestazione e dallo slogan tematico ufficiale Nutrire il pianeta Energia per la vita. Un francobollo autoadesivo essenziale con gli elementi basilari propagandistici, sarà quindi interessante vedere come verranno realizzati i successivi dentelli dedicati all’evento in questione.

Sempre per la serie tematica sul patrimonio artistico e culturale italiano è stato emesso il valore autoadesivo dedicato alle storiche Terme di Bonifacio VIII di Fiuggi con la rappresentazione del portale d’ingresso in stile Liberty. La stazione termale di Fiuggi è famosa per le sue acque ad effetto diuretico e litolitico, il portale fu costruito all’inizio del ‘900 mentre gli edifici interni sono stati costruiti negli anni ’60 su progetto del celebre architetto Luigi Moretti.

Dopo l’emissione relativa alla Cattedrale di Trani, ecco un altro francobollo realizzato con tecnica a bulino da Ciaburro e dedicato a un monumento religioso ovvero il Duomo di Fermo, nelle Marche, dove viene raffigurata la facciata della chiesa in pietra d’Istria con la torre campanaria. La Cattedrale di Santa Maria Assunta in Cielo risale al XIII secolo per opera di Giorgio da Como che ricostruì l’edificio sui resti di una basilica paleocristiana del VI secolo, è famosa per la musicalità delle sue cinque storiche campane e dell’organo Callido-Mascioni.

LUIGI EINAUDI IL PRESIDENTE

Il 1° giugno 2012 è stato emesso il francobollo appartenente alla serie tematica “Il patrimonio artistico e culturale italiano” dedicato alla Cattedrale di Trani. Suggestiva l’incisione a bulino di Rita Morena che rappresenta il complesso architettonico in stile romanico pugliese risalente all’età normanna contornato da nubi e da un cielo plumbeo e minaccioso.
Il 2 luglio 2012 sarà invece emesso il francobollo in onore del 2° Presidente della Repubblica Italiana Luigi Einaudi, un tributo a uno statista ed economista di grande importanza che ha fatto la storia del nostro paese soprattutto durante gli anni della ricostruzione. Come Giulio Onesti, protagonista della prima emissione dell’anno, anche lui è piemontese e laureato in giurisprudenza, accademico di grande fama e valente giornalista, liberale convinto e fautore di un federalismo europeo senza compromessi, governatore della Banca d’Italia nel 1945-48, ministro delle finanza e del bilancio con De Gasperi ed infine Presidente della Repubblica nel 1948-55. Il francobollo autoadesivo di Isola raffigura lo statista in primo piano e nello sfondo il palazzo del Quirinale come si presenta ai nostri giorni.

C’è da chiedersi come mai un francobollo dedicato a un personaggio di indubbia fama senza una particolare ricorrenza o un anniversario commemorativo ? Nel 2011 ricorreva il cinquantenario della morte e in effetti l’amministrazione postale sammarinese ha emesso l’8 febbraio un valore che ricorda il grande statista come un “maestro di libertà” con l’immagine di Einaudi in primo piano e nello sfondo la penisola e la bandiera italiana: un’emissione un po’ anticipata dato che la morte avvenne a Roma il 29 ottobre 1961, ma comunque fatta da un paese non italiano sebbene i legami storici e culturali tra Italia e San Marino siano molto forti. Nessuna emissione dedicata a questa ricorrenza da parte dell’Italia nell’ottobre del 2011, troviamo solo i valori sull’anno europeo del volontariato, sul lanificio Marzotto e sul 150° anniversario della nascita di Italo Svevo. Questa emissione sembra quindi voler riparare una svista difficilmente perdonabile proprio nell’anno del centenario della nascita del figlio Giulio Einaudi fondatore dell’omonima casa editrice torinese (per la verità anche lui meritevole di un’emissione commemorativa per la grande opera svolta in campo editoriale). In passato c’era già stata un’altra emissione italiana il 23 marzo 1974 in occasione del centenario della nascita, un valore calcografico da 50 lire verde con il ritratto di Luigi Einaudi disegnato da Nicastro.

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License. Protected by Copyscape Online Plagiarism Tool Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale o una testata giornalistica, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita.

filateliastamp è pubblicato sotto una licenza Creative Commons. E' vietato copiare gli articoli su altri siti o blog. E' ammessa la citazione parziale dei testi a condizione di attribuire e linkare la fonte a filateliastamp.

L'autore non si dichiara responsabile dei commenti lasciati nel blog dai vari visitatori. I commenti dal contenuto non idoneo alla pubblicazione verranno rimossi. I contenuti nei commenti e nei post non costituiscono dei pareri di consulenza professionale in quanto l'autore scrive a titolo personale in base ai propri studi, alle proprie ricerche ed analisi, alla propria esperienza.